DONA PER LA NUOVA SEDE

L’AIL Forlì-Cesena ODV inaugura mercoledì 30 ottobre la sua nuova sede in viale Roma, 88 a Forlì.
Alla vigilia del 25° anniversario della nostra fondazione, che celebreremo nel 2020, l’associazione si dota di un luogo di proprietà dove dare nuova linfa ed energia alla sua azione sul territorio. Assistenza domiciliare ematologica, sostegno ai contratti di giovani specialisti ematologi e alla ricerca scientifica resteranno i punti forti della nostra azione, ai quali affiancheremo – sfruttando gli ampi spazi della nostra nuova casa – incontri di formazione per volontari, momenti pubblici di confronto con personalità del mondo sanitario e della società civile e, in particolare, un servizio di psiconcologia riservato ai pazienti e ai loro famigliari. Per completare tutto questo c’è ancora bisogno del tuo aiuto. Dacci una mano ad aiutare sempre di più e sempre meglio chi deve affrontare l’impegnativa esperienza della malattia e contribuisci anche tu all’apertura della nuova sede.

Pazienti, famigliari, medici e volontari dell’Ail ti ringraziano fin d’ora.

Gaetano Foggetti
vice presidente Ail Forlì-Cesena Odv
e responsabile del progetto ViviAil per la nuova sede dell’associazione

IBAN: IT 83 T 03069 13298 100 000 002 049

Intesa San Paolo - Forlì Corso della Repubblica, 14

Dona sul conto corrente di AIL Forlì-Cesena Odv
Causale: Vivi Ail Progetto nuova sede

Dona Ora
Sostienici
Diventa Volontario

Una malattia ematologica non deve interrompere una vita

I tumori del sangue, tra cui leucemie, linfomi, mieloma, sono un nutrito gruppo di patologie che, per la loro particolarità vengono studiate, gestite e curate da una specifica branca della medicina, l’Ematologia (che comprende anche l’Oncoematologia).

Ogni anno circa 32 mila italiani si ammalano di un tumore del sangue e si trovano a dover affrontare, complessi e delicati percorsi di cure; ogni anno circa 32 mila nuove famiglie dovranno affrontare i duri momenti che queste severe malattie impongono.

Per questo noi di AIL vogliamo sconfiggere i tumori del sangue e le malattie ematologiche, rendere le cure meno “pesanti”, migliorare la qualità della vita dei malati e delle loro famiglie.

Il malato è al centro della nostra missione.

Perché chi è colpito da una patologia ematologica abbia sempre chi lo tutela e lo sostiene.

Grazie ai fondi raccolti con il sostegno dei donatori e la collaborazione dei volontari, da oltre 20 anni operiamo per:

  • diagnosi e cure ospedaliere: garantendo nel territorio la presenza di una équipe di specialisti ematologi che possa soddisfare le necessità di diagnosi e cura per i pazienti ematologici;
  • cure domiciliari ematologiche: fornendo un supporto medico domiciliare dedicato, evitando così gli spostamenti nelle strutture ospedaliere durante delicate fasi della malattia;
  • ricerca scientifica e medica: incentivando la ricerca scientifica in ematologia per rendere queste malattie sempre più curabili e le cure sempre meno pesanti, migliorando sia l’aspettativa che la qualità della vita dei pazienti;
  • informazione: offrire momenti di informazione, confronto e scambio sui nuovi traguardi della ricerca e sulle importanti novità nelle cure;
  • sensibilizzazione: facendo comprendere alla comunità che le persone colpite da malattie del sangue necessitano di sostegno e di condivisione per poter condurre e vincere la loro dura battaglia. Una lotta che Ail porta avanti ogni giorno assieme a loro, tesa a sconfiggere queste severe patologie e migliorare la qualità della vita.

NEWS ED EVENTI