Un giorno che significa molto

Il 21 giugno, al solstizio d’estate, AIL celebra la Giornata Nazionale per la lotta contro le Leucemie, i Linfomi e il Mieloma. Un’occasione per raccontare i progressi della ricerca in ematologia e per lanciare un messaggio importante a tutti i pazienti e i loro familiari: non siete soli nella vostra battaglia. Questa giornata sarà anche l’occasione per raccontare l’impegno delle 83 sezioni AIL a favore dei pazienti e delle loro famiglie, un supporto che non si è mai fermato dal 1969 ad oggi.

Ecco gli eventi di sensibilizzazione e i servizi informativi organizzati da AIL in occasione di questa importante giornata:

  • il 20 giugno alle 11.30 presso l’Istituto Don Luigi Sturzo di Roma, AIL organizza una conferenza stampa di approfondimento medico-scientifico che vede la partecipazione di esperti, associazione e istituzioni. Il titolo della conferenza è Il valore, l’innovazione e la ricerca in ematologia. L’impegno di AIL per la ricerca scientifica
  • Martedì 20 giugno alle ore 17 una Delegazione di AIL sarà ricevuta al Palazzo del Quirinale in udienza dal Presidente della Repubblica Sergio Mattarella, in occasione della Celebrazione della Giornata Nazionale per la lotta contro Leucemie, Linfomi e Mieloma.
  • il 21 giugno il Numero Verde problemi ematologici 800 22 65 24 è attivo dalle 8 alle 20. Un team di ematologici è in linea per rispondere alle domande di pazienti e familiari. I professionisti a disposizione saranno:

    8.00 – 9.30 Prof. Attilio Olivieri

    9.30 – 11.00 Dott.ssa Maria Teresa Petrucci

    11.00 – 12.30 Prof. Fabrizio Pane

    12.30 – 14.00 Dott. Giuseppe Visani

    14.00 – 15.30 Prof. Marco Gobbi

    15.30 – 17.00 Prof.ssa Giorgina Specchia

    17.00 – 18.30 Prof. Francesco Buccisano

    18.30 – 20.00 Prof. Francesco Di Raimondo

  • le sedi provinciali AIL hanno in programma incontri e conferenze per informare i pazienti e raccontare l’impegno dell’associazione sul territorio.

Per combattere i tumori del sangue un giorno non basta, ma può fare molto.

 

Dona il tuo 5×1000 ad AIL: #MaiPiùSogniSpezzati

Ogni anno circa 200 mila persone decidono di destinare il 5×1000 ad AIL e sostenere la lotta contro leucemie, linfomi e mieloma. Bastano due semplici gesti:

PORRE LA PROPRIA FIRMA NEL RIQUADRO

“Sostegno del volontariato e delle altre organizzazioni non lucrative di utilità sociale, delle associazioni di promozione sociale e delle associazioni riconosciute che operano nei settori di cui all’art. 10, c. 1, lett a), del D.Lgs. n. 460 del 1997”.

RIPORTARE NELL’APPOSITO SPAZIO IL CODICE FISCALE DI AIL NAZIONALE: 80102390582

Il totale di quanto raccolto a livello nazionale viene redistribuito alle varie sezioni provinciali, tra cui anche AIL Forlì-Cesena, e alla Fondazione GIMEMA (Gruppo Italiano Malattie Ematologiche dell’Adulto) per la ricerca. Donare il tuo 5 x 1000 ad AIL è un gesto che non ti costa nulla, significa contribuire attivamente alla lotta contro i tumori del sangue e sostenere i pazienti ematologici aiutandoli a realizzare i propri sogni. 

Clicca nel pulsante qui sotto e ricevi il promemoria del nostro Codice Fiscale. Grazie!

 

RICEVI IL PROMEMORIA.

 

Addio a Gaetano Foggetti, per 20 anni alla guida di Ail – La storia, il ricordo, il lascito

Il 9 giugno scorso è venuto a mancare Gaetano Foggetti, da 20 anni alla guida di Ail Forlì-Cesena. Presidente dal 2002 al 2013, vice presidente dal 2014 al 2019, e poi di nuovo presidente fino a gennaio scorso, sotto la sua spinta, questa sezione ha avviato alcuni tra i suoi progetti più ambiziosi e determinanti nella lotta alle malattie del sangue, tra assistenza ai pazienti e sostegno alla ricerca. Ma molto di più gli deve in termini di spinta emotiva, slancio nella ricerca dei volontari, guida e punto di riferimento non solo nei momenti di raccolta fondi ma soprattutto nei periodi di progettazione. Questa la sua forza più grande: la spinta ottimista e costruttiva verso il futuro, in un continuo e dinamico crescendo verso gli impegni da assumersi perché la lotta alle malattie del sangue divenisse via via più facile e perché Ail rinvigorisse nel tempo sul territorio la sua autorevolezza e forza nel panorama del volontariato socio-sanitario, anche grazie al rapporto ormai consolidato con il team di medici specialisti all’opera nell’Istituto di ricerca e cura tumori della Romagna.

 

Leggi tutto.

ULTIME NEWS

A causa del maltempo che ha colpito l’Emilia Romagna, l’evento EMATO IRST ON THE ROAD in programma per il 19 Maggio a Cesena è stato rinviato

Dona Ora
Sostienici
Diventa Volontario

Una malattia ematologica non deve interrompere una vita

L’AIL vuole sconfiggere i tumori del sangue, tra cui leucemie, linfomi e mieloma, rendere le cure meno “pesanti”, migliorare la qualità della vita dei malati – 32mila nuovi casi ogni anno – e delle loro famiglie.

Alleati indispensabili sono i medici specialisti dell’Ematologia.

Il malato è al centro della nostra missione.

Da 25 anni con i fondi raccolti grazie a donatori e volontari sosteniamo:

  • l’équipe ematologica: all’opera all’Irst-Irccs di Meldola e al “Bufalini” di Cesena;
  • le cure domiciliari ematologiche: garantendo il servizio su tutto il territorio provinciale;
  • la ricerca scientifica e medica: per rendere le terapie sempre più efficaci e tollerabili;
  • l’informazione: con momenti di confronto e scambio sull’avanzamento della ricerca e delle cure;
  • la sensibilizzazione: coinvolgendo la comunità locale nella battaglia fatta anche di solidarietà e condivisione con i malati e le loro famiglie.

I am text block. Click edit button to change this text. Lorem ipsum dolor sit amet, consectetur adipiscing elit. Ut elit tellus, luctus nec ullamcorper mattis, pulvinar dapibus leo.

SOSTIENI I NOSTRI PROGETTI

Conto corrente bancario:

Banca Popolare Emilia-Romagna – filiale Corso della Repubblica 41, Forlì
IBAN: IT12Y 05387 13202 00000 3068446

Conto corrente postale:

c/c n. 528471, intestato a
AIL FORLI’-CESENA
IBAN: IT73 P076 0113 2000 0000 0528 471