DONA PER LA NUOVA SEDE

L’Ail Forlì-Cesena ha perfezionato il 5 giugno scorso davanti al notaio Rosa Menale di Rimini l’acquisto della sua nuova sede, che sta prendendo forma negli spazi dell’ex filiale Unicredit a Forlì in viale Roma, 88/90. I lavori di ristrutturazione procedono spediti e contiamo di inaugurare la nostra nuova casa entro il mese di ottobre. L’impegno è oneroso ma ci permetterà di dare nuova linfa alla nostra associazione sfruttando una grande sala riunioni per la formazione e reclutamento dei volontari e per ospitare incontri divulgativi per la cittadinanza, mettendo anche a disposizione ambienti protetti per colloqui di pazienti e loro famigliari con psico oncologi ed ematologi.

Partecipa anche tu al progetto con una donazione sul conto corrente di Ail Forlì-Cesena

IBAN: IT 83T03069 13298 1000 000 02 049

Intesa San Paolo - Forlì Corso della Repubblica, 14

Causale: Vivi Ail Progetto nuova sede

Dona Ora
Sostienici
Diventa Volontario

Una malattia ematologica non deve interrompere una vita

I tumori del sangue, tra cui leucemie, linfomi, mieloma, sono un nutrito gruppo di patologie che, per la loro particolarità vengono studiate, gestite e curate da una specifica branca della medicina, l’Ematologia (che comprende anche l’Oncoematologia).

Ogni anno circa 32 mila italiani si ammalano di un tumore del sangue e si trovano a dover affrontare, complessi e delicati percorsi di cure; ogni anno circa 32 mila nuove famiglie dovranno affrontare i duri momenti che queste severe malattie impongono.

Per questo noi di AIL vogliamo sconfiggere i tumori del sangue e le malattie ematologiche, rendere le cure meno “pesanti”, migliorare la qualità della vita dei malati e delle loro famiglie.

Il malato è al centro della nostra missione.

Perché chi è colpito da una patologia ematologica abbia sempre chi lo tutela e lo sostiene.

Grazie ai fondi raccolti con il sostegno dei donatori e la collaborazione dei volontari, da oltre 20 anni operiamo per:

  • diagnosi e cure ospedaliere: garantendo nel territorio la presenza di una équipe di specialisti ematologi che possa soddisfare le necessità di diagnosi e cura per i pazienti ematologici;
  • cure domiciliari ematologiche: fornendo un supporto medico domiciliare dedicato, evitando così gli spostamenti nelle strutture ospedaliere durante delicate fasi della malattia;
  • ricerca scientifica e medica: incentivando la ricerca scientifica in ematologia per rendere queste malattie sempre più curabili e le cure sempre meno pesanti, migliorando sia l’aspettativa che la qualità della vita dei pazienti;
  • informazione: offrire momenti di informazione, confronto e scambio sui nuovi traguardi della ricerca e sulle importanti novità nelle cure;
  • sensibilizzazione: facendo comprendere alla comunità che le persone colpite da malattie del sangue necessitano di sostegno e di condivisione per poter condurre e vincere la loro dura battaglia. Una lotta che Ail porta avanti ogni giorno assieme a loro, tesa a sconfiggere queste severe patologie e migliorare la qualità della vita.

NEWS ED EVENTI