Donazioni liberali

Negli ultimi anni, i progressi straordinari della ricerca scientifica hanno reso leucemie, linfomi e mieloma sempre più curabili. Continuare a dare una speranza e un aiuto concreto a chi è affetto da una malattia del sangue e ai suoi familiari è il nostro impegno quotidiano.

donazioni liberali

Puoi sostenere AIL Forlì-Cesena ODV con un bonifico su:

Conto corrente bancario:

Intesa San Paolo
filiale Corso della Repubblica 14, Forlì

c/c 2049
IBAN: IT 83 T 03069 13298 100 000 002 049

Conto corrente bancario:

Solution Bank
filiale Forlì C.so della repubblica 126

c/c 3441
IBAN: IT 93 I 03273 13201 000 100 103 441

Conto corrente postale:

Conto corrente postale è: 528471

Agevolazioni Fiscali

AIL in quanto ODV (Organizzazione di Volontariato) rientra all’interno delle disposizioni previste dall’art. 83 del D. Lgs n.117/2017, che prevede agevolazioni fiscali per coloro che effettuano una donazione a suo favore.

Le donazioni effettuate in denaro o in natura a favore di AIL Forlì-Cesena ODV da persone fisiche, imprese ed enti, possono essere detratte o dedotte.

Benefici fiscali per le persone fisiche

Così come definito dall’art. 83 del D. Lgs. 117/2017, al primo comma, le erogazioni liberali in denaro per un importo non superiore a 30.000 € a favore di AIL Forlì-Cesena consentono una detrazione dell’imposta lorda pari al 30% della donazione effettuata.
Il secondo comma, prevede inoltre che le liberalità in denaro o in natura erogate dalle persone fisiche in favore di AIL Forlì-Cesena sono deducibili fino al 10% del reddito complessivo dichiarato.

Benefici fiscali per le aziende e gli enti

Le donazioni in denaro e natura a favore di AIL Forlì-Cesena sono deducibili fino al 10% del reddito complessivo dichiarato (rimosso il limite imposto dalla normativa precedente di 70.000 euro/annui).
Se la deduzione supera il reddito complessivo netto dichiarato, l’eccedenza può essere dedotta fino al quarto periodo d’imposta successivo.

Le erogazioni liberali in denaro sono detraibili/deducibili, purché vengano effettuate a mezzo bonifico bancario, carta di credito (anche prepagata), bollettino postale o assegno bancario/circolare. È sufficiente allegare alla dichiarazione dei redditi la distinta di versamento o la ricevuta del bollettino postale. Pur non essendo indispensabile la ricevuta dell’associazione, comunicandoci i tuoi dati potremmo provvedere a inviartela e a ringraziarti per il sostegno, nonché aggiornarti sulle nostre attività e i nostri progetti.